Agli Ecc.mi nostri Presuli (di Salerno - di Campagna - Acerno e della Badia di Cava de’ Tirreni)

A nome del nuovo Consiglio di amministrazione e del nuovo Collegio dei revisori dei conti, desidero esprimervi la gratitudine per la fiducia che benevolmente concedete alle nostre persone, affidandoci il gravoso compito di servire la Chiesa attraverso l’Istituto Interdiocesano del Sostentamento Clero, soprattutto dopo le recenti vicende che hanno lasciato un’immagine non bella della Chiesa e dello stesso Istituto.

Nel primo Consiglio, riunitosi il 26 giugno u.s., vi è stata unanime solidarietà alle EE. VV. Rev.me e la dichiarata volontà di recuperare, per quanto attiene alle nostre forze e competenze, una linea di ecclesialità, di trasparenza e di correttezza, nel rispetto delle finalità dell’Istituto, che ci sono state ulteriormente chiarite dal Direttore Testa, nel passaggio delle consegne avvenuto il 20 giugno u.s., data in cui è pervenuta anche la risposta della Congregazione del Clero che respingeva la richiesta di sospensiva presentata da don Notari, non essendoci le cause gravi di cui al can. 1736 § 2.

Questo ha legittimato in via definitiva il nuovo Consiglio e il nuovo Collegio e ci consente di lavorare con maggiore serenità, nello spirito del servizio che spinge ad operare quali “amministratori” e non “padroni” del compito affidatoci. Certo, siamo coscienti della delicatezza di tale compito, nonché delle insidie e dei tentativi coalizzati di spargere veleni sulle persone. Ma siamo, altresì, convinti che la grazia di Dio non ci abbandona, se le consentiamo di operare nelle nostre coscienze.

continua...

Vostra privacyArea riservataCredits
Copyright © 2005 Istituto Interdiocesano Sostentamento Clero - Salerno
Tutti i diritti sono riservati, a norma di legge.